Attività OdV

Attività del consiglio

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 2 agosto 2018

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 2 agosto 2018, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n.11/2018 con la quale ha approvato la Relazione trimestrale relativa al secondo trimestre del 2018. Si tratta del documento redatto in conformità al Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, così come modificata dalla Delibera n. 451/16/CONS. Con Determinazione n. 12/2018 "S01/18" è stata altresì avviata, ai sensi dell'art. 6, comma 1, lett. f) e dell'art. 11, comma 3, del Regolamento, un'attività di verifica, in seguito alla segnalazione dell'operatore TWT, in merito al presunto utilizzo improprio di informazioni privilegiate.

Presentazione della Relazione annuale 2018 - Tempio di Adriano

Giovedì 7 giugno 2018 presso il Tempio di Adriano a Roma si è tenuta la presentazione della Relazione Annuale 2018 dell'Organo di vigilanza. L'incontro si è aperto con la presentazione del Presidente dell'Organo di vigilanza Maurizio Mensi sui principali risultati conseguiti nel 2017 e, in occasione del decennale dell'istituzione dell'OdV, anche di un bilancio dell'attività svolta nei suoi dieci anni di vita. All'incontro sono intervenuti l'Amministratore Delegato di TIM Amos Genish, il Presidente di Agcom Angelo Marcello Cardani, Giulio Napolitano (presidente dell'Organo di Vigilanza dal 2009 al 2012) e Roberto Viola, Direttore Generale della D.G. Connect della Commissione europea, con Federico Fubini, Vice Direttore del Corriere della Sera a fare da moderatore. https://www.agenparl.eu/organo-di-vigilanza-tim-pronto-per-le-sfide-future/

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 15 maggio 2018

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 15 maggio 2018, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 9/2018 con la quale ha approvato la Relazione trimestrale relativa al primo trimestre del 2018, documento redatto in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, così come modificata dalla Delibera n. 451/16/CONS.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 19 marzo 2018

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 19 marzo 2018, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 6/2018 con la quale ha approvato, ai sensi dell’art. 6, commi 1, lett. t), la Relazione Annuale 2018 sull’attività svolta e sui risultati conseguiti nel 2017. Nella medesima seduta, l'OdV ha adottato la Determinazione n. 5/2018 con cui è stato approvato il Piano di utilizzo del budget per l”anno 2018.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 7 febbraio 2018

Nel corso del Consiglio tenutosi 7 febbraio 2018,l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 2/2018 che approva la Relazione trimestrale relativa al quarto trimestre del 2017, documento redatto in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell”Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, così come modificata dalla Delibera n. 451/16/CONS. Nella stessa seduta il Collegio ha approvato il Piano delle attività per l”anno 2018, con la Determinazione n. 3/2018

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 23 gennaio 2018

Nel corso del Board del 23 gennaio 2018, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 1/2018 che ha disposto la proroga delle attività di verifica sulla corretta attuazione dei nuovi criteri di accodamento degli ordinativi (c.d. “coda unica”) introdotti da Telecom Italia a seguito del procedimento di cui alla Determinazione n. 9/2016.

Insediamento del nuovo Board dell'Organo di vigilanza

Il 20 dicembre 2017 si è insediato formalmente il nuovo Board dell'Organo di vigilanza, composto dal Presidente Prof. Maurizio Mensi e quattro componenti: Avv. Francesco Sclafani, Prof. Gianni Orlandi, Dott. Giovanni Amendola, Dott. Fabio Di Marco.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 25 ottobre 2017

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 25 ottobre 2017, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 16/2017 con cui ha approvato la Relazione trimestrale relativa al terzo trimestre del 2017, documento redatto in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, così come modificata dalla Delibera n. 451/16/CONS.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 29 agosto 2017

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 29 agosto 2017, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 15/2017 con cui ha approvato la Relazione trimestrale relativa al secondo trimestre del 2017, documento redatto in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, così come modificata dalla Delibera n. 451/16/CONS.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 18 maggio 2017

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 18 maggio 2017, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 13/2017 con cui ha approvato la Relazione trimestrale relativa al primo trimestre del 2017, documento redatto in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, così come modificata dalla Delibera n. 451/16/CONS.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 6 aprile 2017

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 6 aprile 2017, l’Organo di vigilanza ha disposto la cessazione della trasmissione, da parte di Telecom Italia, del documento "Report ex Determinazione n. 6/2010 - Garanzia di trasparenza dei piani tecnici per la qualità della rete fissa di accesso" con l’approvazione della Determinazione n. 11/2017. Nella medesima seduta, il Consiglio ha disposto l’avvio del Procedimento denominato "P01/17 - Procedimento volto alla verifica del rispetto del Gruppi di Impegni nn. 3 e 4 "Istituzione di un sistema di monitoraggio delle performance per i servizi SPM" e "Garanzie di trasparenza del sistema di monitoraggio", con l’approvazione della Determinazione n. 12/2017.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 17 marzo 2017

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 17 marzo 2017, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 10/2017 con la quale ha approvato, ai sensi dell’art. 6, commi 1, lett. t), la Relazione Annuale 2017 sull’attività svolta e sui risultati conseguiti nel 2016. Nella medesima seduta, l’OdV ha disposto l’avvio del monitoraggio delle prestazioni del nuovo sistema di accoglienza CRM NOW in confronto con quelle dell’attuale sistema di accoglienza CRM Wholesale, approvando la Determinazione n. 9/2017.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 22 febbraio 2017

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 22 febbraio 2017, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 6/2017 con cui è stato approvato il Piano di utilizzo del budget per l'anno 2017, insieme alla Determinazione n. 7/2017 che ha approvato la Relazione trimestrale relativa al quarto trimestre 2016. In chiusura di seduta il Board ha predisposto, con l'approvazione della Determinazione n. 8/2017, alcune modifiche e integrazioni alle Determinazioni nn. 21/2016 e 22/2016 relative al Regolamento contenente disposizioni di dettaglio circa l'organizzazione e il funzionamento dell'Organo di vigilanza e dell'Ufficio di vigilanza.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 25 gennaio 2017

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 25 gennaio 2017, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 1/2017 con cui ha approvato il Piano delle Attività 2017, e le Determinazioni n. 2/2017 e n. 3/2017 con le quali ha verificato gli esiti delle attività di vigilanza sulla gestione del sistema di accodamento degli ordinativi di lavoro c.d. "a coda unica" e disposto, nel contempo, nuove attività di verifica per l’anno in corso relative al medesimo ambito di intervento. In chiusura di seduta il Board ha approvato la Determinazione n. 4/2017 con cui ha approvato i risultati ottenuti dal Tavolo tecnico costituito d’intesa tra l’Operatore Wind Telecomunicazioni S.p.A. e Telecom Italia S.p.A., volto all’individuazione di soluzioni tecnico-operative concernenti il miglioramento dell’efficacia della Policy di contatto, la gestione dei mancati appuntamenti relativi alle attività on-field, maggiori garanzie di trasparenza del Piano di accorpamento delle centrali e la completezza delle informazioni contenute nel DB spazi di centrale. Da ultimo, il Collegio ha disposto la Determinazione n. 5/2017 con cui ha verificato ed approvato la relazione tecnica di chiusura dell’attività di vigilanza sui dati elementari utili al calcolo degli indicatori previsti dai Gruppi di Impegni nn. 3 e 4.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 14 dicembre 2016

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 14 dicembre 2016, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 21/2016 che approva il Regolamento contenente disposizioni di dettaglio circa l’organizzazione e il funzionamento dell’Organo di vigilanza e dell’Ufficio di vigilanza. Con la successiva Determinazione n. 22/2016 l’Organo di vigilanza ha provveduto all’assegnazione delle relative responsabilità all’interno dell’Ufficio di vigilanza.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 16 novembre 2016

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 16 novembre 2016, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 19/2016 che approva la Relazione trimestrale relativa al terzo trimestre del 2016 e, sempre nella medesima seduta, il Board ha formulato delle Raccomandazioni a Telecom Italia in ordine al Gruppo di Impegni n. 4 e relativo alle “Garanzie di trasparenza e sistema di monitoraggio”, disponendo l’approvazione della Determinazione n. 20/2016.

Insediamento del nuovo Board dell’Organo di vigilanza

Il 30 agosto 2016 si è insediato formalmente il nuovo Board dell’Organo di vigilanza, composto dal Presidente Prof. Antonio Sassano e quattro componenti: Prof. Marco Lamandini, Prof. Michele Polo, Dott. Giovanni Amendola, Dott. Fabio Di Marco. Alla luce dei nuovi Impegni originariamente approvati con la Delibera n. 718/08/CONS e modificati di concerto tra l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e Telecom Italia, nonchè delle successive modifiche al Regolamento di funzionamento delll’OdV, entrambe disposte nel luglio 2016, l’Organo di vigilanza ha approvato la Determinazione n. 18/2016 con cui ha provveduto ad armonizzare la precedente procedura per la gestione e la trattazione dei procedimenti, sulla scorta delle recenti novità introdotte.

I nuovi impegni di Telecom Italia

Il 4 agosto 2016, Telecom Italia ha trasmesso il nuovo testo degli Impegni, originariamente approvati con la Delibera n. 718/08/CONS e modificati di concerto tra la medesima Società e l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Sulla scorta delle modifiche introdotte, è stato attualizzato anche il Regolamento di funzionamento dell’Organo di vigilanza, testo che tiene conto delle novità soprattutto in tema di aumento di garanzie di terzietà dei membri, indipendenza del personale, introducendo nuove misure di partecipazione degli operatori alternativi alle attività dell’OdV in materia di parità di trattamento.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 7 luglio 2016

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 7 luglio 2016, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 16/2016 che approva la Relazione trimestrale relativa al secondo trimestre del 2016 e, sempre nella medesima seduta, il Board ha disposto la chiusura del Procedimento denominato "P01/16" con l’approvazione della Determinazione n. 17/2016. La conclusa attività di verifica ha riguardato le modalità di attuazione della procedura di gestione del sistema di accodamento degli ordinativi di lavoro c.d. a "Coda Unica" nell’ambito del Nuovo Processo di Delivery (NPD), procedimento avviato il 18 febbraio 2016 con la Determinazione n. 9/2016.

Determinazione adottata nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 15 giugno 2016

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 15 giugno 2016, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 15/2016 con la quale ha disposto la conclusione, ai sensi dell’art. 15 del proprio Regolamento, del procedimento concernente la Segnalazione “S01/15 - Wind/Anomalie ostative alla migrazione verso il Nuovo Processo di Delivery - Attuazione del Gruppo di Impegni n. 1 relativo all’istituzione di un Nuovo Processo di Delivery dei Servizi SPM”, avviata con la Determinazione n. 12/2015 del 14 luglio 2015.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 12 maggio 2016

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 12 maggio 2016, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 12/2016 che approva la Relazione trimestrale relativa al primo trimestre del 2016 e la Determinazione n. 14/2016 con cui, ai fini di una maggior accuratezza in merito al rispetto della qualitá della policy di contatto, di cui all’art. 3 della Determinazione n. 4/2016, ha disposto l’ampliamento di detta attività di verifica nell’ambito della Segnalazione "S01/15" avviata nel luglio 2015.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell’Organo di vigilanza del 17 marzo 2016

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 17 marzo 2016, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 10/2016 con la quale ha approvato , ai sensi dell’art. 6, commi 1, lett. o) e 4 del Regolamento, la Relazione annuale 2016 sull’attività svolta e sui risultati conseguiti nel 2015.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 18 febbraio 2016

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 18 febbraio 2016, l’Organo di vigilanza ha adottato le Determinazioni nn. 5/2016 e e 6/2016 con le quali sono stati verificati gli esiti delle attivitá di vigilanza relative al sistema di certificazione dei dati di Telecom Italia per l’anno 2015 e sono state disposte, contestualmente, nuove attivitá di verifica per l’anno 2016. Nella medesima seduta, il Board ha adottato anche la Determinazione n. 7/2016 che approva la Relazione trimestrale relativa al quarto trimestre del 2015 e la Determinazione n. 8/2016 con cui è stato approvato il Piano di utilizzo del budget per l’anno 2016. In chiusura di seduta, il Board ha predisposto l’avvio del Procedimento denominato “P01/16 - Attivitá di verifica concernente le modalitá di attuazione della procedura di gestione del sistema di accodamento degli ordinativi di lavoro c.d. a ‘Coda Unica’ nell’ambito del Nuovo Processo di Delivery (NPD)”, con l’approvazione della Determinazione n. 9/2016

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 19 gennaio 2016

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 19 gennaio 2016, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 1/2016 recante il Piano delle attività per l'anno 2016. Successivamente, il Consiglio ha approvato le Determinazioni n. 2/2016 e 3/2016 con le quali ha verificato gli esiti delle attività di vigilanza sulla gestione del sistema di accodamento degli ordinativi di lavoro c.d. a "Coda Unica" per l'anno 2015 e disposto, nel contempo, nuove attività di verifica per l'anno 2016 relative al medesimo ambito di intervento. Nella medesima seduta, il Board ha adottato anche la Determinazione n. 4/2016 con la quale l'Organo di vigilanza ha accertato l'adozione di idonei rimedi da parte della Società Telecom Italia S.p.A. in ordine alla Segnalazione S01/15 disponendo, pertanto, la conclusione delle attività di verifica d'ottemperanza di cui all'art. 2 della Determinazione n. 17/2015, in relazione alla lettera b) del citato articolo.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza dell’11 dicembre 2015

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 11 dicembre 2015, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 20/2015 con cui, ai sensi dell’art. 15 del proprio Regolamento, ha verificato l’ottemperanza alle prescrizioni contenute nella Determinazione n. 17/2015 relativa alla conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione S01/15 “Wind/Anomalie ostative alla migrazione verso il Nuovo Processo di Delivery” e, in particolare, dei rimedi predisposti da Telecom Italia concernente il mancato utilizzo della procedura relativa al “Quarto Referente”.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 28 agosto 2015

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 28 agosto 2015, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 15/2015 con cui ha disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione S01/15 “Wind/Anomalie ostative alla migrazione verso il Nuovo Processo di Delivery – Attuazione del Gruppo di Impegni n. 1 relativo all’istituzione di un nuovo processo di delivery dei Servizi SPM”, avviata il 14 luglio 2015 con la Determinazione n. 14/2015.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 14 luglio 2015

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 14 luglio 2015, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 12/2015 con cui ha disposto l’avvio delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione “Wind/Anomalie ostative alla migrazione verso il Nuovo Processo di Delivery – Attuazione del Gruppo di Impegni n. 1 relativo all’istituzione di un nuovo processo di delivery dei Servizi SPM”, ai sensi dell’art. 6, comma 1, lett. e) del proprio Regolamento.
Nella medesima seduta il Consiglio ha adottato la Determinazioni n. 13/2015 con cui ha approvato la Relazione Trimestrale relativa alle attività svolte e ai risultati conseguiti nel corso del II trimestre 2015 (1o aprile-30 giugno 2015) redatta in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 16 aprile 2015

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 16 aprile 2015, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 9/2015 con cui ha disposto la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione “S03/13 – Welcome Italia/Incremento dello stato di degrado fisico delle linee di accesso, gestione degli Interventi a Vuoto, rispetto degli SLA e relative penali di Assurance per servizi bitstream – Attuazione del Gruppo di Impegni n. 5 relativo alle garanzie di trasparenza dei piani tecnici per la qualità della rete fissa di accesso”, avviata con la Determinazione n. 9/2013 del 23 aprile 2013.
Nella medesima seduta il Consiglio ha adottato la Determinazioni n. 10/2015 con cui ha approvato la Relazione Trimestrale relativa alle attività svolte e ai risultati conseguiti nel corso del I trimestre 2015 (1o gennaio-31 marzo 2015) redatta in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 19 febbraio 2015

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 19 febbraio 2015, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 4/2015 recante il Piano delle attività per l'anno 2015. Successivamente, il Consiglio ha approvato le Determinazioni nn. 5/2015 e 6/2015 con le quali sono stati verificati gli esiti delle attività di vigilanza relative al sistema di certificazione dei dati di Telecom Italia per l'anno 2014 e sono state disposte, contestualmente, nuove attività di verifica per l'anno 2015. Nella medesima seduta, il Board ha adottato anche la Determinazione n. 7/2015 che approva la relazione trimestrale relativa al quarto trimestre del 2014.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 14 gennaio 2015

Nel corso del Consiglio tenutosi il 14 gennaio 2015, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 1/2015 con cui ha approvato il Piano di utilizzo del budget per l’anno 2015. Nella medesima seduta, il Consiglio ha disposto l’approvazione della Determinazioe n. 2/2015 con la quale ha verificato gli esiti delle attività di vigilanza sulla gestione del sistema di accodamento degli ordinativi di lavoro c.d. "a coda unica" nell'ambito del Nuovo Processo di Delivery (NPD), rientranti nel Gruppo di Impegni n. 1. e riguardanti l’anno 2014.
Successivamente, e in relazione al medesimo ambito di intervento, il Consiglio ha disposto nuove attività di verifica per l'anno 2015 approvando la Determinazioe n. 3/2015.

Seminario del 14 gennaio 2015 sul tema "Equivalence of Access in the Next Generation Networks"

In data 14 gennaio 2015 l’Organo di Vigilanza ha organizzato, presso la sede dell’AGCom di Via Isonzo a Roma, un seminario sul tema “Equivalence of Access in the Next Generation Networks”. L’incontro è stato introdotto dal Presidente dell’AGCom Angelo Marcello Cardani e dal Presidente dell’Organo di vigilanza Antonio Sassano. Il tema è stato sviluppato con le relazioni di Scott Marcus, esperto indipendente, Fàtima Barros, Presidente dell’Autorità di settore portoghese ANACOM e Presidente del BEREC per il 2015, e Marc Bourreau, Professore di Economia presso l’Università ParisTech di Parigi.
Una vista specifica sulla situazione italiana è stata illustrata da Antonio Preto, Commissario AGCom, e Salvatore Rebecchini, Commissario dell’AGCM. L’incontro è stato concluso da Michele Polo, membro dell’Organo di vigilanza di Telecom Italia.

Determinazione adottata nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 15 dicembre 2014

Nel corso del Consiglio tenutosi il 15 dicembre 2014, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 20/2014 con la quale è stato disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione "S03/13 - Welcome Italia/Incremento dello stato di degrado fisico delle linee di accesso, gestione degli Interventi a Vuoto, rispetto degli SLA e relative penali di Assurance per servizi bitstream - Attuazione del Gruppo di Impegni n. 5 relativo alle garanzie di trasparenza dei piani tecnici per la qualità della rete fissa di accesso". Nello specifico, il termine di cui all'art. 1 della Determinazione n. 12/2014 dell'11 giugno 2014 è stato prorogato al 30 giugno 2015.

Proroga delle attività di valutazione del rispetto del principio di parità di trattamento nell'offerta "retail" e "wholesale" di Telecom Italia.

Il 5 dicembre 2014 l'Organo di vigilanza ha approvato la Determinazione n. 19/2014 con la quale ha disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica concernente la valutazione del rispetto del principio di parità di trattamento nell'offerta "retail" e "wholesale" di Telecom Italia, avviate con le Determinazioni n. 26/2013 del 9 dicembre 2013 (attività di verifica sulle cause di scarto degli Ordinativi di Lavoro opposti da Telecom Italia agli Operatori Alternativi) e n. 9/2014 del 13 marzo 2014 (attività di verifica sulle cause di scarto degli Ordinativi di Lavoro retail di Telecom Italia). In particolare, i termini di conclusione delle attività di verifica sono stati prorogati sino al 30 giugno 2015.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 28 ottobre 2014

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 28 ottobre 2014, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 16/2014 con cui ha approvato la Relazione Trimestrale relativa alle attività svolte e ai risultati conseguiti nel corso del III trimestre 2014 (1o luglio-30 settembre 2014) redatta in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
Nella medesima seduta, il Board ha approvato anche la Determinazione n. 17/2014 con la quale l'Organo di vigilanza ha disposto la chiusura delle attività di verifica delle cause di scarto degli Ordinativi di Lavoro (c.d. KO) opposte da Telecom Italia con causale "Presenza apparato di multiplazione", avviate con la Determinazione n. 28/2013 del 9 dicembre 2013.
In conclusione di seduta, il Board ha disposto l'approvazione della Determinazione n. 18/2014 con la quale il Consiglio ha avviato il procedimento "P01/14 - Individuazione di specifici KPO (Key Performance Objectives) concernenti il sistema di monitoraggio della parità di trattamento interna/esterna - Attuazione del Gruppo di Impegni n. 3 relativo all'istituzione di un sistema di monitoraggio delle performance per i servizi SPM". Il procedimento avviato è finalizzato alla definizione di KPO interni in grado di rafforzare e rendere più efficace l'azione di monitoraggio dell'OdV prevista dal Gruppo di Impegni n. 4, nonchè di accrescere, in termini qualitativi, l'efficacia del giudizio espresso in merito alle performance emergenti dai relativi KPI trasmessi periodicamente da Telecom Italia all'Organo di vigilanza.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 24 settembre 2014

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 24 settembre 2014, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 15/2014 con la quale ha disposto la chiusura della Segnalazione “S02/13 – Fastweb/Malfunzionamenti del sistema di CRM per i clienti Wholesale”, avviata il 13 marzo 2013 con la Determinazione n. 6/2013, e la cui conclusione dell'istruttoria era stata prolungata al fine di condurre gli approfondimenti del caso.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 26 agosto 2014

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 26 agosto 2014, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 13/2014 con cui ha approvato con cui ha approvato la Relazione Trimestrale relativa alle attività svolte e ai risultati conseguiti nel corso del II trimestre 2014 (1° aprile-30 giugno 2014) redatta in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
Nella medesima seduta, il Board ha disposto anche la Determinazione n. 14/2014 con la quale è stato disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione “S02/13 – Fastweb/Malfunzionamenti del sistema di CRM per i clienti Wholesale”, avviata il 13 marzo 2013 con la Determinazione n. 6/2013. Nello specifico, il termine per il termine dell’istruttoria è stato prorogato sino al 30 gennaio 2015.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza dell'11 giugno 2014

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 11 giugno 2014, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 12/2014 Determinazione n. 12/2014 con la quale è stato disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione "S03/13 - Welcome Italia/Incremento dello stato di degrado fisico delle linee di accesso, gestione degli Interventi a Vuoto, rispetto degli SLA e relative penali di Assurance per servizi bitstream - Attuazione del Gruppo di Impegni n. 5 relativo alle garanzie di trasparenza dei piani tecnici per la qualità della rete fissa di accesso.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 13 marzo 2014

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 13 marzo 2014, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 8/2014 relativa all’approvazione della Relazione annuale 2014 sull’attività svolta e sui risultati conseguiti nel 2013. Nel corso della stessa seduta il Consiglio ha disposto l’approvazione della Determinazione n. 9/2014 concernente l’avvio delle attività di verifica sulle cause di scarto degli Ordinativi di Lavoro retail di Telecom Italia, ai fini della valutazione del rispetto del principio di parità di trattamento nell’offerta “retail” e “wholesale” della Società medesima.
In conclusione di seduta, il Board ha approvato la Determinazione n. 10/2014 con la quale ha disposto una nuova disciplina per la gestione e per la trattazione di segnalazioni e di reclami di propria competenza, ai sensi dell’art. 11, comma 2 del proprio Regolamento.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 13 febbraio 2014

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 13 febbraio 2014, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 3/2014 con la quale ha verificato gli esiti delle attività di vigilanza sulla gestione del sistema di accodamento degli ordinativi di lavoro c.d. "a coda unica" nell'ambito del Nuovo Processo di Delivery (NPD), rientranti nel Gruppo di Impegni n. 1.

Successivamente e in relazione al medesimo ambito di intervento, il Consiglio ha disposto nuove attività di verifica per l'anno 2014 approvando la Determinazione n. 4/2014.

Nella medesima seduta, il Board ha disposto anche la Determinazione n. 5/2014 e la Determinazione n. 6/2014 con le quali ha verificato gli esiti delle attività di vigilanza relative al sistema di certificazione dei dati di Telecom Italia per l'anno 2013 e disposto, contestualmente, nuove attività di verifica per l'anno 2014 relative all'area di Impegni n. 3 e 4.

In chiusura di seduta, l'Organo di vigilanza ha disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione "S03/13 - Welcome Italia/Incremento dello stato di degrado fisico delle linee di accesso, gestione degli Interventi a Vuoto, rispetto degli SLA e relative penali di Assurance per servizi bitstream - Attuazione del Gruppo di Impegni n. 5 relativo alle garanzie di trasparenza dei piani tecnici per la qualità della rete fissa di accesso", con l'approvazione della Determinazione n. 7/2014.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 28 gennaio 2014

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 28 gennaio 2014, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 1/2014 con cui ha approvato i piani di azione e i principali interventi programmati per l’anno 2014 dall’Organo medesimo.
Nella medesima seduta, il Board ha disposto anche la Determinazione n. 2/2014 con cui ha approvato la Relazione Trimestrale relativa alle attività svolte e ai risultati conseguiti nel corso del IV trimestre 2013 (1° ottobre-31 dicembre 2013) redatta in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 9 dicembre 2013

Nel Consiglio tenutosi in data 9 dicembre 2013, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 25/2013 con cui ha disposto la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione “S01/13 – Fastweb/Discriminazione nell’accesso alla rete in fase di realizzazione di impianti ULL e bitstream – Attuazione del gruppo di Impegni n. 1 relativo all’istituzione di un nuovo processo di delivery dei servizi SPM”. Nella chiusura del procedimento ai sensi dell’art. 15 del proprio Regolamento, il Board ha ritenuto opportuno formulare alcune Raccomandazioni alla Società Telecom Italia S.p.A.
Contestualmente, nella medesima seduta è stata avviata, con la Determinazione n. 28/2013, l’analisi concernente l’opposizione di tutti i rifiuti di impianti ULL (c.d. KO) per presenza apparati di multiplazione di rete, rifiuti opposti da Telecom Italia agli Altri Operatori, al fine di valutare l’efficacia delle azioni raccomandate e verificare l’eventuale violazioni degli Impegni.
Durante il medesimo incontro, i componenti dell’Organo di vigilanza hanno avviato un’analisi concernente le cause di scarto degli Ordinativi di lavoro verso gli Operatori Alternativi, con la Determinazione n. 26/2013, al fine di valutare a pieno il rispetto del principio di parità di trattamento nell’offerta “retail” e “wholesale” di Telecom Italia.
Infine, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 29/2013 con la quale è stato disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione “S02/13 – Fastweb/Malfunzionamenti del sistema di CRM per i clienti Wholesale”, avviata il 13 marzo 2013 con la Determinazione n. 6/2013.

Avvio di specifiche attività di vigilanza sul sistema di monitoraggio degli indicatori

Il Consiglio dell’Organo di vigilanza ha adottato, nel corso del Consiglio tenutosi in data 16 ottobre 2013, la Determinazione n. 21/2013 con la quale viene deciso l’avvio di specifiche attività di vigilanza sul sistema di monitoraggio degli indicatori di cui al Gruppo di Impegni n. 4, e vengono richieste a Telecom una serie di specifiche e dettagliate informazioni sugli indicatori individuati. L’attività di vigilanza ha una durata prevista di 12 mesi.
Nel corso della consueta attività di controllo dei KPI, infatti, l’Organo di vigilanza ha avuto modo di rilevare come alcune degli indicatori oggetto di analisi sembrano evidenziare prestazioni più favorevoli per i clienti dell’Operatore storico, Telecom Italia, a discapito dei clienti degli Operatori alternativi.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 11 novembre 2013

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 11 novembre 2013, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 22/2013 con cui ha approvato la Relazione Trimestrale relativa alle attività svolte e ai risultati conseguiti nel corso del III trimestre 2013 (1° luglio-30 settembre 2013) redatta in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
Nella medesima seduta, il Board ha approvato anche la Determinazione n. 23/2013 con la quale è stato disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione “S03/13 – Welcome Italia/Incremento dello stato di degrado fisico delle linee di accesso, gestione degli Interventi a Vuoto, rispetto degli SLA e relative penali di Assurance per servizi bitstream – Attuazione del Gruppo di Impegni n. 5 relativo alle garanzie di trasparenza dei piani tecnici per la qualità della rete fissa di accesso”.

Avvio di specifiche attività di vigilanza sul sistema di monitoraggio degli indicatori

Il Consiglio dell’Organo di vigilanza ha adottato, nel corso del Consiglio tenutosi in data 16 ottobre 2013, la Determinazione n. 21/2013 con la quale viene deciso l’avvio di specifiche attività di vigilanza sul sistema di monitoraggio degli indicatori di cui al Gruppo di Impegni n. 4, e vengono richieste a Telecom una serie di specifiche e dettagliate informazioni sugli indicatori individuati. L’attività di vigilanza ha una durata prevista di 12 mesi.
Nel corso della consueta attività di controllo dei KPI, infatti, l’Organo di vigilanza ha avuto modo di rilevare come alcune degli indicatori oggetto di analisi sembrano evidenziare prestazioni più favorevoli per i clienti dell’Operatore storico, Telecom Italia, a discapito dei clienti degli Operatori alternativi.

Nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica delle Segnalazioni nn. S01/2013 e S02/2013

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 16 ottobre 2013, l'Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 19/2013 con cui ha disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione "S02/13 - Fastweb/Malfunzionamenti del sistema di CRM per i clienti Wholesale", avviata il 13 marzo 2013 con la Determinazione n. 6/2013.
L'Organo di vigilanza ha inoltre disposto con la Determinazione n. 20/2013 la proroga della scadenza per le attività di verifica in ordine alla Segnalazione "S01/2013 - Fastweb/Discriminazione nell'accesso alla rete in fase di realizzaizone di impianti ULL e bitstream".

Attività di verifica in ordine alla Segnalazione n. S01/2013 – Invio della Comunicazione preliminare

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 11 settembre 2013, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 18/2013 con cui ha approvato l’invio della Comunicazione preliminare a Telecom Italia ai sensi dell’art. 14, comma 1 del Regolamento dell’Organo di vigilanza in ordine alla Segnalazione “S01/13 – Fastweb/Discriminazione nell’accesso alla rete in fase di realizzazione di impianti ULL e bitstream – Attuazione del gruppo di Impegni n. 1 relativo all’istituzione di un nuovo processo di delivery dei servizi SPM”.

Determinazioni adottate nel Consiglio dell'Organo di vigilanza del 29 agosto 2013

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 29 agosto 2013, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 16/2013 con cui ha approvato la Relazione Trimestrale relativa alle attività svolte e ai risultati conseguiti nel corso del II trimestre 2013 (1° aprile-30 giugno 2013) redatta in conformità a quanto stabilito dal Gruppo di Impegni n. 7 proposti da Telecom Italia S.p.A. e approvati con la Delibera n. 718/08/CONS dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
Nella medesima seduta, il Board ha approvato anche la Determinazione n. 17/2013 con la quale è stato disposto un nuovo termine per la conclusione delle attività di verifica in ordine alla Segnalazione “S03/13 – Welcome Italia/Incremento dello stato di degrado fisico delle linee di accesso, gestione degli Interventi a Vuoto, rispetto degli SLA e relative penali di Assurance per servizi bitstream – Attuazione del Gruppo di Impegni n. 5 relativo alle garanzie di trasparenza dei piani tecnici per la qualità della rete fissa di accesso”.

Nuovo termine per la conclusione dell’attività istruttoria Segnalazioni n. S01/2013 e n. S02/2013

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 19 giugno 2013, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 14/2013 e la Determinazione n. 15/2013 con le quali sono stati disposti dei nuovi termini per la conclusione, rispettivamente, delle istruttorie “S01/13 – Fastweb/Discriminazione nell’accesso alla rete in fase di realizzazione di impianti ULL e bitstream” e “S02/13 – Fastweb/Malfunzionamenti del sistema di CRM per i clienti Wholesale”, avviate entrambe il 13 marzo 2013 con le Determinazioni n. 5/2013 e Determinazione n. 6/2013.

Piano delle attivita’ 2013 dell’Organo di vigilanza

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 9 maggio, l’Organo di vigilanza ha approvato il Piano delle Attività per l’anno 2013.

Avvio della Consultazione pubblica concernente la modifica della procedura di gestione delle segnalazioni e dei reclami

Nel corso del Consiglio tenutosi in data 23 aprile 2013, l’Organo di vigilanza ha adottato la Determinazione n. 10/2013 con la quale è stata avviata una Consultazione pubblica, rivolta agli Operatori, in merito alla proposta di modifica dei criteri generali per la gestione e per la trattazione dei procedimenti dell’Organo di vigilanza.
Alla luce dell’esperienza maturata sin qui negli anni (l’attuale procedura che regola l’intero procedimento è stata approvata nel 2009 con la Determinazione n. 2) l’Organo di vigilanza ha ravvisato la necessità di modificare la procedura di trattazione delle segnalazioni e dei reclami con l’obiettivo di rafforzare le garanzie di partecipazione e contraddittorio di tutti i soggetti interessati e, più in generale, al fine di semplificare e conferire la massima trasparenza alle attività istruttorie condotte.

Approfondisci

Avvio attività di verifica in ordine alla Segnalazione n. S03/2013

Nel corso del Consiglio del 23 aprile 2013, l’Organo di Vigilanza ha adottato la Determinazione n. 9/2013, che avvia verifiche in ordine alla Segnalazione dell’Operatore Welcome Italia n. S03/2013 in ordine a presunti degradi fisici delle linee di accesso, gestione degli interventi a vuoto, rispetto degli SLA e definizione delle penali di assurance.

Avvio attività di verifica in ordine alle Segnalazioni n. S01/2013 e n. S02/2013 e approvazione della Relazione Annuale 2013

Nel corso del Consiglio del 13 marzo 2013, l'Organo di Vigilanza ha adottato la Determinazione n. 5/2013, che avvia verifiche in ordine alla Segnalazione dell'Operatore Fastweb n. S01/2013 relativa a presunte violazioni del principio di parità di trattamento da parte di Telecom Italia nella attivazione di Ordinativi di Lavoro OLO, e la Determinazione n. 6/2013, che dispone l'avvio di attività di verifica in ordine alla Segnalazione dello stesso Operatore alternativo n. S02/2013, avente ad oggetto asseriti malfunzionamenti del sistema CRM. Inoltre, nel corso del medesimo Consiglio l'Organo di Vigilanza ha approvato con la Determinazione n. 7/2013 la "Relazione Annuale 2013 - Attività e risultati 2012".

Avvio Attività di vigilanza sul sistema di Coda Unica e chiusura del monitoraggio sui dati elementari dei KPI

Nel corso del Consiglio del 20 febbraio 2013, l’Organo di Vigilanza ha adottato la Determinazione n. 3/2013, che dispone l’avvio per l’anno 2013 delle attività di vigilanza sulla gestione del sistema di accodamento degli Ordinativi di Lavoro c.d. "a Coda Unica", e la Determinazione n. 4/2013 con la quale l’Organo di vigilanza approva la Relazione Tecnica di chiusura dell’Ufficio di vigilanza relativa alle attività di monitoraggio condotte sui dati elementari certificati utilizzati per il calcolo degli indicatori di performance.

Insediamento del nuovo board dell’organo di vigilanza

Prosegue l’operatività dell’Organo di vigilanza che ha il compito di verificare la parità di accesso degli altri Operatori di comunicazione elettronica all’infrastruttura di rete fissa di Telecom Italia attraverso la funzione Open Access e il raggiungimento degli obiettivi di qualità del servizio.
E’ infatti operativo dal 1 dicembre 2012 il nuovo Board, che succede a quello presieduto da Giulio Napolitano, composto da tre membri che resteranno in carica sino al 30 novembre 2015.
Nuovo Presidente è Antonio Sassano, designato dall’Autorità e nominato da Telecom Italia insieme agli altri componenti del Consiglio che sono Marco Lamandini (indicato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) e Michele Polo (indicato da Telecom Italia).

Comunicato Stampa

Audizione dell’organo di vigilanza per l’autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni

Nella imminenza della scadenza del mandato dei Consiglieri dell’Organo di Vigilanza, scadenza fissata al 30 settembre 2012, il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, presieduto da Angelo Marcello Cardani, ha ascoltato in data 19 settembre 2012 l’OdV nel corso di un’audizione. In questa occasione, l’Organo di vigilanza ha potuto illustrare le azioni svolte e i principali risultati conseguiti nel triennio di attività; sono state anche delineate le possibili future tematiche attinenti all’attività di vigilanza sulla parità di accesso alla rete. I componenti dell’Organo di vigilanza hanno quindi ricevuto il ringraziamento espresso dal Presidente Cardani e dai Commissari dell’Autorità per il lavoro svolto ed il contributo fornito nel corso del proprio mandato.

http://www.agcom.it/default.aspx?DocID=9438
Audizione OdV/AGCom

Segnalazione S01/2012

Nel corso del suo Consiglio del 18 giugno 2012, l’Organo di Vigilanza ha adottato la Determinazione n. 13/2012, che ha disposto l’avvio delle attività di verifica in merito a presunti guasti generalizzati nelle aree di raccolta bitstream ed a disservizi legati alla erogazione del suddetto servizio, lamentati dall’Operatore Welcome Italia. Con la Determinazione n. 16/2012 adottata nel corso del Consiglio del 1 agosto 2012, l’Organo di vigilanza ha chiuso la relativa istruttoria, non rilevando violazioni degli Impegni da parte di Telecom Italia.

Avvio delle attività di vigilanza sulla gestione del sistema di accodamento degli Ordinativi di Lavoro c.d. a "coda unica" nell’ambito del Nuovo Processo di Delivery

L’Organo di Vigilanza ha adottato la Determinazione n. 12/2012, che ha disposto l’avvio delle attività di analisi e di verifica delle modalità di gestione del sistema di accodamento degli Ordinativi di Lavoro c.d. a "Coda unica", previsto dal Gruppo di Impegni n. 1, nell’ambito del Nuovo Processo di Delivery. Con la Determinazione n. 17/2012 adottata nel corso del Consiglio del 1 agosto 2012 l’Organo di vigilanza ha preso atto del positivo esito delle verifiche condotte a campione dall’Ufficio di vigilanza presso le strutture territoriali di Open Access.

Raccomandazioni dell’ Organo di Vigilanza in ordine alla conformità dei piani tecnici per lo sviluppo della rete fissa di accesso al principio di trasparenza

L’Organo di Vigilanza ha adottato nel corso del Consiglio del 3 maggio 2012 la Determinazione n. 11/2012, contenente raccomandazioni atte a garantire il rispetto del principio di trasparenza con riferimento ai Piani Tecnici per lo Sviluppo della Rete Fissa di Accesso di cui al Gruppo di Impegni n. 6.

Presentazione della Relazione annuale dell'Organo di vigilanza

Programma del convegno "Governance della rete e agenda digitale" nel quale si presenterà la Relazione annuale dell'Organo di vigilanza - Roma, Palazzo Barberini, 20 marzo 2012.

Chiusura delle attività di vigilanza sulla certificazione e sull’avanzamento degli indicatori di performance

Nel Consiglio dell’8 febbraio 2012, l’Organo di vigilanza ha approvato con la Determinazione n. 4/2012 la Relazione Tecnica dell’Ufficio di vigilanza che chiude l’attività di monitoraggio condotta sui dati elementari utili al calcolo degli indicatori previsti dai Gruppi di Impegni nn. 3 e 4. Tale analisi era stata avviata con la Determinazione n. 4/2011.
Nel corso della stessa riunione, l’Organo di vigilanza ha adottato anche la Determinazione n. 5/2012 che conclude l’attività di verifica condotta su taluni indicatori di performance: con tale Determinazione, l’Organo di vigilanza ha approvato la Relazione Tecnica dell’Ufficio di vigilanza, dalla quale non sono emerse criticità in merito ai valori registrati sui KPI esaminati.

Reti di nuova generazione

Il 18 gennaio 2012, con la Determinazione n. 3/2012, l’Organo di vigilanza ha avviato le attività di analisi e valutazione dell'ambito di applicazione degli Impegni ai servizi intermedi di accesso forniti mediante le reti di nuova generazione, a seguito dell'adozione della Delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 1/12/CONS che disciplina gli obblighi regolamentari relativi a detti servizi.

Conclusione del Progetto "Analisi KO Retail"

Con la Determinazione n. 26/2011 l’Organo di vigilanza ha approvato la Relazione che illustra gli esiti delle verifiche condotte sulle cause di rigetto degli Ordinativi di Lavoro Retail, riservandosi di proseguire l’analisi avviata al fine di rilevare informazioni aggiuntive utili ad esprimere una valutazione conclusiva. L’analisi era stata avviata con la Determinazione n. 5/2011.

Segnalazione S02/2011

Sulla base di una segnalazione dell’Operatore Fastweb e dopo aver richiesto alcune informazioni addizionali all’Operatore segnalante e a Telecom Italia con la Determinazione n. 23/2011, il 19 dicembre 2011 l’Organo di vigilanza ha avviato (Determinazione n. 27/2011) il procedimento istruttorio n. S02/11, al fine di verificare il rispetto del principio di parità interna ed esterna nell’ambito delle condizioni contrattuali fissate da Telecom Italia con le ditte fornitici, di cui si avvale, per l’attivazione dei servizi per gli Operatori alternativi e per la clientela Retail. Dopo che, nel corso del Consiglio del 18 gennaio 2012, era stata decisa una proroga della scadenza dei termini del procedimento con la Determinazione n. 2/2012, l’Organo di vigilanza ha chiuso, nella sua riunione dell’8 febbraio 2012, il procedimento in oggetto adottando la Determinazione n. 6/2012: con tale Determinazione, l’Organo di vigilanza ha osservato come dalle analisi condotte non siano state ravvisate violazioni degli Impegni da parte di Telecom Italia.

Nuovo Processo di Delivery (NPD)

Il 14 dicembre 2011, con la Determinazione n. 25/2011, l’Organo di vigilanza ha approvato la Relazione finale sullo stato di avanzamento e di operatività del NPD e della funzionalità della “Coda Unica”, incaricando l’Ufficio di vigilanza di effettuare ulteriori e separate verifiche periodiche circa l’effettivo e corretto utilizzo di tale procedura da parte di Open Access. Le attività di vigilanza erano state avviate con la Determinazione n. 8/2011.

Nuove procedure informative sulla riapertura dei servizi a larga banda delle centrali sature

Il Consiglio dell’Organo di vigilanza ha adottato, il 13 settembre 2011, la Determinazione n. 19/2011 con la quale ha concluso le attività di verifica sulle rimodulazioni delle date di desaturazione degli apparati a larga banda di Telecom Italia. L’Organo di vigilanza ha preso atto con favore della attivazione da parte di Telecom Italia delle nuove procedure informative, richieste dall’OdV, sulla riapertura dei servizi a larga banda delle centrali sature.

Richiesta di informazioni sui KPI

In data 5 luglio 2011, il Consiglio dell'Organo di vigilanza ha approvato l'avvio di un'attività di indagine sul sistema di monitoraggio degli indicatori di cui al Gruppo di Impegni n. 4. In particolare, tale attività è relativa ad una richiesta di informazioni in merito al KPI che misura il tempo medio di lavorazione per il delivery dei collegamenti business ed all'indicatore che riporta il numero dei guasti ADSL ripetuti entro 30 giorni dall'intervento.

 

Determinazioni adottate nel consiglio dell'Organo di vigilanza del 3 maggio 2011

 

Nel corso del Consiglio del 3 maggio 2011, l’Organo di vigilanza ha approvato la Determinazione n. 13/2011 con la quale ha fissato un nuovo termine per la conclusione dell’istruttoria relativa alla Segnalazione n. S01/2011 –Welcome Italia/Problematiche di saturazione sui servizi bitstream.
Nel corso dello stesso Consiglio l’Organo di vigilanza ha approvato la Relazione Trimestrale relativa alle attività svolte e ai risultati conseguiti nel corso del I trimestre 2011, ed ha adottato talune raccomandazioni in ordine al sistema di segnalazione di preallarme di saturazione delle centrali.

 

Nuove determinazioni dell'Organo di vigilanza

 

L’Organo di vigilanza ha approvato nuove Determinazioni riguardanti una richiesta di informazioni circa le politiche di gestione degli apparati miniDSLAM, l’avvio di attività di vigilanza circa la saturazione degli apparati DSLAM e lo stato di avanzamento e operatività del Nuovo Processo di Delivery.

 

Segnalazione S01/2011

 

L ’Organo di vigilanza ha avviato le attività di verifica in merito alla Segnalazione inoltrata dall’Operatore Welcome Italia che lamenta problemi di saturazione delle centrali per i servizi bitstream.
Nella corso del Consiglio del 10 marzo 2011 la scadenza dei termini del procedimento è stata prorogata di 30 giorni.

 

Avvio delle attivita’ di vigilanza previste dal sistema di certificazione dei dati di Telecom Italia

 

L’Organo di vigilanza ha deciso l’avvio delle attività di verifica dei dati elementari utili al calcolo degli indicatori (KPI) previsti dai Gruppi di Impegni nn. 3 e 4.

 

Avvio del Progetto Analisi KO Retail

 

L’Organo di vigilanza ha disposto l’avvio delle attività di analisi delle cause di scarto degli Ordinativi di lavoro (c.d. KO) in relazione all’offerta di servizi Retail di Telecom Italia.

 

Piano di lavoro 2011

 

Nel corso del Consiglio del 18 gennaio 2011 l’Organo di vigilanza ha approvato, con la Determinazione n. 1/2011 il Piano delle Attività per l’anno 2011.

 

Asimmetrie informative - Accesso ai documenti e alle informazioni

 

Si comunica che con Determinazione n. 23/2010 del 15 dicembre 2010, l'Organo di vigilanza, nell’ambito delle attività di controllo di cui al Gruppo di Impegni n. 2, ha approvato la richiesta di accesso alle informazioni e ai documenti di Telecom Italia acquisiti dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in avvio del procedimento n. A 426, allo scopo di verificare l’eventuale sussistenza di asimmetrie informative in danno degli Operatori alternativi, in occasione della partecipazione a procedure di gara per l’affidamento di servizi di comunicazione elettronica.

 

Progetto Analisi KO - Relazione finale e Raccomandazioni

 

Con riferimento alle cause di scarto opposte da Telecom Italia alle richieste di attivazione di servizi wholesale inviate dagli Operatori alternativi (c.d. KO), si informa che il 15 dicembre 2010 l'Organo di vigilanza ha approvato la Determinazione n. 22/2010 con la quale ha raccomandato a Telecom Italia taluni interventi atti a rendere più efficiente, per le attività di sua competenza, il funzionamento del processo di delivery e a garantire agli Operatori un più elevato livello di trasparenza delle informazioni e di parità di accesso in tale ambito. La decisione è stata assunta in esito alle risultanze emerse dalla Relazione finale del Progetto “Analisi KO”, approvata nella medesima seduta.

 

Gruppo di Impegni n. 5

 

Nella seduta del 23 novembre 2010 l'Organo di vigilanza ha approvato due Determinazioni relative alla verifica degli adempimenti di Telecom Italia previsti dal Gruppo di Impegni n. 5 "Garanzie di trasparenza dei piani tecnici per la qualità della rete fissa di accesso": con la Determinazione n. 19/2010 è stata approvata la relazione tecnica sullo stato di avanzamento dell'attuazione del sistema di segnalazione di preallarme di saturazione delle centrali e del monitoraggio delle informazioni riportate sul Portale Wholesale; con la Determinazione n. 20/2010 l'Organo di vigilanza ha adottato la Relazione tecnica sullo stato di avanzamento delle attività di vigilanza relative al citato Gruppo di Impegni.

 

Progetto "Analisi KO" - Accesso ai documenti e alle informazioni

 

Si comunica che con Determinazione n. 21/2010 del 23 novembre 2010 l'Organo di vigilanza, in attuazione del Progetto "Analisi KO" (Determinazione n. 14/2010), ha approvato la richiesta di accesso alle informazioni e ai documenti di Telecom Italia necessari allo svolgimento delle attività di vigilanza, acquisiti dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nell'ambito del procedimento n. A 428 relativo ad un presunto abuso di posizione dominante connesso, tra l'altro, ai dinieghi opposti da Telecom Italia in ordine agli ordinativi di lavoro presentati dagli Operatori alternativi per l'acquisizione di nuovi clienti (c.d. KO).

 

Progetto "Analisi KO"

 

Si rende noto che con la Determinazione n. 14/2010 del 21 luglio 2010 l'Organo di vigilanza ha approvato una nota metodologica descrittiva delle attività di analisi che saranno condotte sui dati elementari presenti sul "Datawarehouse Esiti" di Telecom Italia relativi alle richieste di attivazione, da parte degli OLO, di servizi wholesale. Ciò in attuazione del "Progetto analisi KO", varato allo scopo di individuare indicatori di processo che qualifichino in maniera univoca i dinieghi opposti da Telecom Italia alle citate richieste degli operatori alternativi (c.d. "KO").

 

SEGNALAZIONE S02/2010

 

Con la Determinazione n. 13/2010 l'Organo di vigilanza ha chiuso la Segnalazione S02/2010 aperta su richiesta di Wind, Bt, Fastweb, Tiscali e Vodafone che denunciavano presunte lacune informative dei Piani Tecnici per lo sviluppo della rete fissa di accesso di cui al Gruppo di Impegni n. 6.

 

Codici comportamentali

 

Si comunica che a far data da oggi, mercoledì 21 luglio, 2010, sono disponibili su questo sito i seguenti Codici comportamentali adottati da Telecom Italia:
1 - Codice Comportamentale, approvato in attuazione degli Impegni di cui alla Delibera 718/08/CONS - volto a rafforzare le misure atte a garantire la parità di trattamento con gli operatori alternativi - e recentemente aggiornato, sulla base delle richieste dell'OdV, al fine di garantire una maggiore e più efficace trasparenza e rispetto del principio di parità di trattamento.
2 - Codice di Comportamento per la riservatezza dei dati relativi agli OLO, adottato in applicazione della Delibera 152/02/CONS.