Organo di vigilanza

Ufficio di vigilanza

L’Ufficio di vigilanza, affidato alla responsabilità del Direttore, assiste l’Organo di vigilanza nello svolgimento delle sue funzioni, fornisce supporto operativo e svolge, su richiesta ed indicazioni dell’Organo medesimo, attività preparatorie ed accessorie per la trattazione delle segnalazioni.

L'UdV è articolato secondo le seguenti competenze:

Direttore: Ing. Fabio Pompei
Coordinamento aree e tavoli tecnici: Ing. Marco de Grandis
Responsabile area giuridica e istituzionale: Dott. Alessandro  Alongi
Responsabile area economica e internazionale: Ing. Pietro Pinna Parpaglia
Responsabile prestazioni servizi SPM: Ing. Francesco Papetti
Responsabile verifiche tecniche e qualità della rete: Dott. Sergio Barranco
Gestione Ufficio: Sig.ra Diana Stefani

 

 

 

Fabio Pompei

Nato a Roma. Laureato in Ingegneria Informatica, abilitato all’esercizio della professione di Ingegnere, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca (PhD) in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. È anche giornalista pubblicista. Ha iniziato la sua carriera in azienda nel settore bancario, per poi entrare in TIM nel 2001 dove ha svolto diverse attività ed ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità. Dal 2016 è Responsabile dell’Area Tecnica dell’Ufficio di Vigilanza per poi, dall’ottobre 2018 assumere la direzione dell’Ufficio medesimo.
Ha ricevuto diversi riconoscimenti per l’attività di informatico ed è autore di pubblicazioni scientifiche nell’ambito delle telecomunicazioni.
Docente in università pubbliche e private in corsi di laurea in ingegneria.
Ha ricoperto inoltre incarichi pubblici occupandosi di politiche economiche, innovazione tecnologica e semplificazione amministrativa.

 

Marco de Grandis

Dopo essersi laureato  nel 1991   in Ingegneria Elettronica con indirizzo Telecomunicazioni presso l’Università di Roma "La Sapienza”, nel 1992 è assunto in SIP con la responsabilità di definire le specifiche tecniche degli apparati trasmissivi.
Nel 1995 partecipa al gruppo di lavoro nell’ambito del Progetto Socrate per la definizione delle specifiche tecniche della rete a larga banda in fibra ottica e cavo coassiale.
Nel 1997 è nominato responsabile del coordinamento delle attività di collaudo e qualificazione degli apparati trasmissivi (PVV e PQR) della rete di trasporto e della rete di accesso.
Negli anni 2008-2010 ricopre l'incarico di responsabile dello sviluppo della Rete di accesso presso l'Area operativa Lazio Nord.
Dal 2010 opera presso l’Organo di Vigilanza con la responsabilità di coordinare le aree tecniche.
È cavaliere di Grazia Magistrale del Sovrano Militare Ordine di Malta.
 

 

Alessandro Alongi

Laureato in Giurisprudenza all'Università di Bologna e in Scienze Politiche all'Università di Catania, è specializzato in Relazioni istituzionali e Diritto parlamentare presso l'Università LUMSA di Roma. Nel 2008 è entrato a far parte del Gruppo Telecom Italia, prima nella Funzione Marketing e, dal marzo 2013, chiamato a far parte dell'Organo di vigilanza. Qui assiste il Consiglio fornendo ad esso il supporto giuridico alle determinazioni da assumere e svolgendo, su richiesta ed indicazioni del Consiglio stesso, le attività preparatorie ed accessorie per la trattazione degli affari correnti e per l'istruzione delle segnalazioni da parte degli operatori alternativi. Collabora nell’ambito del modulo di “Diritto della rete” all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, oltre a svolgere attività di ricerca nell’ambito del Diritto dell’innovazione, del quale è autore di diversi studi e approfondimenti. Collabora con la testata giornalistica “LabParlamento” per cui scrive brevi saggi di cronaca politica, legislativa e società digitale.

 

Pietro Pinna Parpaglia
Laureato in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Milano, dal 2000 al 2001 ha lavorato in Alcatel e successivamente in Telecom Italia dal 2001 ad oggi. Ha maturato una completa conoscenza dei processi di Delivery ed Assurance di TIM analizzandoli con metodologie riconosciute come il Lean Six Sigma (di cui è certificato "green belt"). In Open Access si è occupato della progettazione dei processi per l'assistenza tecnica dei servizi in fibra, definizione di requisiti, erogazione di corsi di formazione e definizione e monitoraggio dei KPI di qualità. Dal 2008 al 2011 è stato Responsabile a Torino di un gruppo di circa 50 persone per l'assistenza tecnica ai Cliente Retail di TIM. Dal 2016 opera presso l'Organo di vigilanza in cui si occupa sia di aspetti tecnici, sia di aspetti economici e sia di benchmark internazionale.
Per alcuni anni è stato membro di AEGEE Roma (associazione studentesca per la promozione dell'integrazione europea).
Ottima conoscenza della lingua inglese.
 
 
Francesco Papetti

Nato a Milano, si trasferisce nelle Marche dove consegue la Maturità Scientifica e la Laurea in Ingegneria Elettronica a pieni voti. Completa la formazione conseguendo il Master of Science presso la Polytechnic University of New York.
Inizia la carriera con la Snamprogetti S.p.A. (1988) presso la quale aveva usufruito di una borsa di studio per lo sviluppo della Tesi.
Nell'Area Acquisti SIP di Direzione Generale si occupa di Qualificazione dei Fornitori, Vendor Rating, Acquisti di Cavi in rame e fibra ottica, Budget.
Nell'Assurance di Telecom Italia coordina con vari ruoli il servizio di Assistenza Tecnica dell'Italia Centrale.
Nella funzione Governance di Open Access TIM si occupa di parità di trattamento tra i diversi operatori di Telecomunicazioni.
Iscritto all'Albo dell'Ordine degli Ingegneri di Roma e volontario di Protezione Civile, ha prestato la sua opera nelle attività di ricostruzione post-terremoto 2016 coordinate dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri.
Due figlie, vive a Pescara dove coltiva interessi per la natura e l'ambiente.
 
 
Sergio Barranco

Nato a Brindisi nel 1976. Laureato in Ingegneria gestionale con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Lecce. Nella stessa università ha collaborato alla cattedra di “Affidabilità delle costruzioni meccaniche” e successivamente presso il Centro ricerche Elasis di Fiat Hitachi a Lecce.
Nel 2001 entra in TIM nel settore di Pianificazione di Rete Mobile dove matura una completa conoscenza architettura e servizi dati su rete Mobile: 2G/3G/4G. Nel 2009 si occupa del presidio delle offerte di Assistenza Premium su Clientela Fissa/Mobile in qualità di Product Manager nella funzione Marketing Business.
Nel 2011 rientra in Technology nel settore di Qualità della Rete Mobile. Implementa sui Big Data di Technology i requisiti per il monitoraggio delle nuove tipologie di devices (e del relativo impatto in Rete) in base ai modelli di connettività ed “usage” associato.
Dal 2017 a luglio 2018, nel settore Regulatory Technical Support di Technology, ha l’opportunità di integrare le competenze tecniche con quelle regolatorie assicurando il supporto tecnico nei tavoli esterni con le Autorità del Settore (AGCOM e MiSE/FUB).
Ha partecipato a Tavoli Tecnici, Audizioni e contribuito ai riscontri di TIM per le consultazioni pubbliche e per il recepimento delle Linee Guida BEREC in tema di Net Neutrality, QoS Mobile, proroga Licenze GSM ed assegnazione frequenze 5G.
A marzo 2018 consegue l’ Open Badge “Competenze Digitali” di TIM Academy.
Da luglio 2018 opera presso l’Organo di Vigilanza con responsabilità delle verifiche tecniche e Qualità dei servizi di Rete.
 
 
Diana Stefani

Nata a Roma nel 1964. Consegue la maturità classica nel 1983 presso il Liceo Ginnasio Statale “Orazio” in Roma. Frequenta la facoltà di Giurisprudenza all’Università di Roma “La Sapienza”.
Nel 1995 entra a far parte del Gruppo Telecom Italia, nella Direzione Generale, a supporto di un progetto strategico aziendale dell’Area Tecnologie dell’Informazione.
Nel 1997 viene chiamata nella segreteria della Direzione Strategie, Pianificazione e Controllo e nel 1998 passa ad operare nella Direzione Regolamentazione e Authorities collaborando anche con lo staff di presidenza al vertice aziendale.
Ad aprile del 2009, con la nascita dell’Organo di Vigilanza, viene chiamata ad avviare l’ufficio dove tuttora svolge mansioni di segreteria occupandosi della gestione logistica, amministrativa ed organizzativa, fornendo supporto al Board.
Nel tempo libero si occupa di attività sociali, a scopo benefico. E’ presidente dell’Accademia per le Arti per le Scienze e per lo Sport (APAS Onlus) e ambasciatrice del Telefono Rosa.